BLEFAROPLASTICA

Image

Gli occhi rappresentano un elemento importante nella bellezza di un viso, essi “parlano”, e dicono molto di una persona. Il rilassamento dei tessuti palpebrali, conseguente al passare del vecchio o ad una specifica costituzionalità della persona, dà un aspetto “stanco e spento”. La chirurgia della palpebre o blefaroplastica permette di correggere palpebre superiori cadenti (blefaroplastica superiore) ed eliminare le “borse” sotto gli occhi (blefaroplastica inferiore), che rendono lo sguardo affaticato ed invecchiano la fisionomia del volto.

BLEFAROPLASTICA SUPERIORE

La blefaroplastica superiore permette di eliminare l’eccesso di pelle dalle palpebre superiori (dermatocalasi). Prima di procedere il chirurgo esegue un accurato disegno preoperatorio che serve da guida per rimuovere i tessuti nella giusta misura. Questo intervento si esegue in anestesia locale ed eventuale sedazione ed ha una durata di 30 minuti circa. Vengono applicati dei sottilissimi punti che vengono rimossi dopo 4-5 giorni dall'intervento. A volte il cedimento della palpebra superiore è così importante da provocare una limitazione della visione, aggiungendo ad un disagio estetico anche una limitazione funzionale. Una valutazione attenta della regione palpebrale rivela molto spesso, la presenza di un sopracciglio cadente, che conferisce alla persona un aspetto particolarmente stanco e triste. In tal caso, il sollevamento del sopracciglio, ottenuto mediante un lifting temporale o un lifting diretto, restituirà nuova luminosità e freschezza allo sguardo ed armonia a tutto il volto.

BLEFAROPLASTICA INFERIORE

La blefaroplastica inferiore permette di eliminare le cosiddette “borse sotto l’occhio”. Si tratta di tessuto adiposo che tende ad “erniare” attraverso i tessuti cutanei e muscolari rilassati. La tecnica che oggi trova maggior consenso per correggere questo inestetismo, è la blefaroplastica transcongiuntivale. Si effettua una piccola incisione all’interno della congiuntiva, senza eseguire incisioni esterne; la pelle una volta rimossa la “borsa”, si riadatta in genere molto bene e rapidamente. In caso di eccesso cutaneo moderato e senza particolare lassità muscolare, è possibile abbinare un “mini pinch”, cioè la rimozione del solo eccesso di pelle con una piccola incisione esterna. I vantaggi di questo approccio rispetto alla tecnica tradizionale è di avere tempi di recupero molto più rapidi e di ridurre al minimo la possibilità dell’antiestetico arrotondamento dell’occhio. La blefaroplastica inferiore tradizionale (Transcutanea), con incisione esterna sotto il margine ciliare, si rende però comunque necessaria nei casi di importante eccesso cutaneo e lassità importante del muscolo. In questo caso, la tecnica tradizionale sarà però sempre abbinata ad una cantopessi, cioè una particolare tecnica di rinforzo dei tessuti laterali delle palpebre per evitare di alterare la forma dell’occhio.

LIFTING TEMPORALE DEL SOPRACCIGLIO

Una valutazione attenta della regione palpebrale evidenzia spesso la presenza di un sopracciglio cadente, soprattutto nella sua parte laterale, che conferisce un aspetto stanco e triste allo sguardo. Questo può essere dovuto sia ad una costituzionalità individuale che ad un fisiologico rilassamento dei tessuti legato all’età. Il Lifting Temporale del Sopracciglio si esegue generalmente in abbinamento all’intervento do blefaroplastica, in anestesia locale e sedazione, effettuando un’incisione di pochi centimetri all’interno dell’attaccatura dei capelli nella zona temporale. In passato si tirava solo la pelle, oggi si lavora sulle fasce muscolari sottocutanee sollevandole e riposizionandole nella loro posizione fisiologica. Il risultato è molto naturale e le incisioni, nascoste tra i capelli, poco visibili.

LIFTING DIRETTO DEL SOPRACCIGLIO

Il Lifting Diretto del Sopracciglio si effettua, in anestesia locale, una piccola incisione lungo il margine superiore del sopracciglio e si asporta uno “spicchio a semi luna” di tessuto cutaneo. Si suturano i bordi dell’incisione con punti interni ed esterni sottilissimi. Il risultato finale sarà di aver rialzato la coda dell’occhio ed ottenuto una nuova forma ad “ali di gabbiano” del sopracciglio. Rimarrà una sottilissima linea cicatriziale al limite dei peli del sopracciglio che rassomiglia ad una piccola ruga e che con il tempo sarà praticamente invisibile.

preoperatorio

IL PRE OPERATORIO

La blefaroplastica è un intervento che va studiato nei dettagli e necessita di un'accurata visita specialistica. Il chirurgo dovrà studiare attentamente la fisionomia del volto, la struttura ossea e muscolare, la qualità della pelle, la presenza o meno di difetti funzionali. In base a questa valutazione illustrerà gli obiettivi e i risultati che si potranno raggiungere. Inoltre sceglierà la procedura chirurgica più indicata.

come si effettua

COME SI EFFETTUA

L’intervento di blefaroplastica può interessare solo le palpebre superiori o inferiori o contemporaneamente superiori ed inferiori. Si esegue in anestesia locale, talvolta associata a sedazione, in regime di day-hospital. La durata dell’intervento completo è di circa due ore. Si può abbinare, nel corso dello stesso intervento, il sollevamento o lifting del sopracciglio, della regione zigomatica o dell’angolo dell’occhio (cantopessi). L'intervento di blefaroplastica termina con l'applicazione di sottilissimi punti che vengono rimossi dopo 3-4 giorni e con una cicatrice praticamente invisibile. In caso di soggetti giovani o con una buona tonicità dei tessuti, è possibile eliminare le “borse” palpebrali inferiori mediante un’incisione posta all’interno della palpebra senza alcuna sutura esterna (blefaroplastica transcongiuntivale). La tecnica della blefaroplastica transcongiuntivale è indicata per chi ha solo eccesso di grasso senza necessità di rimodellamento della cute e del muscolo.

tempi di recupero

TEMPI DI RECUPERO

Il gonfiore post operatorio è normale e destinato a passare nel giro di pochi giorni. Possono essere presenti ecchimosi, mentre raramente si formano ematomi. Nel caso della blefaroplastica superiore, dopo 7-10 giorni la paziente può tornare a svolgere tutte le attività lavorative e sociali senza particolari segni o esiti. Nel caso della blefaroplastica inferiore, poiché l'intervento è un po' più complesso, la ripresa della normalità richiede tempi un po' più lunghi, circa due settimane.

costi

COSTI

La stima del costo dipende molto da caso a caso e a seconda della tecnica chirurgica impiegata e del fatto che si intervenga sulle palpebre superiori, inferiori o su entrambe. Solo dopo una visita esplorativa sarà possibile stilare un preventivo. Per avere maggiori informazioni compilate il form di contatto, vi risponderemo appena possibile.

Dott. Stefano Bezzi

Linea Diretta: +39 348 0589908 
E-mail:

Le nostre Sedi

Padova
P.le Stazione, 7
Pordenone
Via Forniz, 2 - Porcia
Rimini
Poliambulatorio Nuova Medicina
Viale del Prete, 69 - Cattolica
Venezia Mestre
Villa Rondina - Studi Medici
Via Mancini, 11